ivacalcolo.com

Italia:   22%   10%   5%   4%  

IVA %: 22%
Prezzo senza IVA:
Prezzo con IVA:
Importo IVA:

Calcolatrice d’IVA: rapidamente e soltanto calcolare la quantità d’imposta

“Ivacalcolo”: calcolare facile e veloce i tassi

“Ivacalcolo”é un programma da contare che La aiuterà a fare dei calcoli legati all’imposta sul valore aggiunto. Anche “Ivacalcolo” riunisce in sé informazione dell’IVA dei molti paesi Europei.

  • I svantaggi del programma:
  • É possibile stabilire prezzo con IVA, senza IVA oppure aliquota d’IVA!
  • I risultati vengono ricevuti subito!
  • Il programma lavora gratis!
  • Nessuno errore nei risultati siccome computer non sbaglia!
  • Può usare il programma 24 ore al giorno, tramite lo smartphone o il computer

Istruzione d’uso

É un sistema semplicissima. Per prima cosa deva scegliere l’aliquota dell’imposta (22%, 10% o 4%). Poi resta solo digitare il numero nel primo o secondo campo per contare il prezzo con o senza IVA.

Insomma, con questo sistema può  sapere IVA in meno di un minuto.

Come usare Ivacalcolo a mano

Per esempio: fissi l’aliquota dell’IVA di 10%. Poi, nel campo “prezzo senza IVA” digiti un sommo (per esempio 10 euro). Dopo questo, la macchina da contare Le indicherà il prezzo dell’IVA (1 euro) e il prezzo con l’IVA (11 euro). L’algoritmo funziona sulla base di una formula matematica: (PREZZO x X%) / 100 = IVA.

Possiamo anche digitare il prezzo con IVA e scegliere l’aliquota dell’imposta 22%. Scriviamo nel campo “prezzo con IVA” qualche numero (per esempio 10 euro), allora il sistema ci mostra che IVA fa parte  1,8 euro e il prezzo senza IVA é 8,2 euro.

Che cos’è?

L’IVA è l’imposta sul valore aggiunto ovvero la principale imposta indiretta attualmente in vigore in Italia e nell’Unione Europea. Riguarda il valore aggiunto della produzione e lo scambio di beni o servizi.

Il modello è stato tracciato nel 1967 da due diverse direttive comunitarie, oggi confluite nella direttiva 2006/112/CE (la cosiddetta «Direttiva rifusione»).

Le aliquote IVA:

4% (minima) – per l’IVA sui generi di prima necessità

10% (ridotta) – per l’IVA sui servizi turistici, alimentari ed edili

22% (ordinaria) – per l’IVA da applicare in tutti i casi non rientranti nelle prime due aliquote.

La tabella dei tassi degli altri paesi

In questa tabella può vedere l’IVA degli altri paesi:

Paese IVA generale IVA possibile
Austria 20% 12% o 10%
Belgio 21% 12% o 6% o 0%
Bulgaria 20% 9% o 0 %
Cipro 15% 5%
Danimarca 25% 0%
Estonia 20% 9%
Francia 19,6% (20% – 2014) 7% o 5,5% o 2,1%
Finlandia 24% 14% o 10%
Grecia 23% 13% o 6,5%
Germania 19% 7%
Irlanda 23% 13% o 4,8% o 9% o 0%
Italia 22% 10% o 5% o 4%
Lettonia 21% 12% o 0%
Lituania 21% 9% o 5%
Lussemburgo 15% 15% o 12% o 6% o 3%
Malta 18% 7% o 5%
Paesi Bassi 21% 6% o 0%
Polonia 23% 8% o 5% o 0%
Portogallo 23% 13% o 6%
Regno Unito 20% 5% o 0%
Repubblica Ceca 21% 15%
Romania 24% 9% o 5%
Slovacchia 20% 10%
Slovenia 22% 9,5%
Spagna 21% 10% o 4%
Svezia 25% 12% o 6%
Ungheria 27% 18% o 5%